telefono  0342 527111     PEC cciaa@so.legalmail.camcom.it   

     

al servizio delle imprese
Marchio Valtellina

Codici ATECO: modalità di assegnazione

La corretta classificazione Ateco delle attività risultanti al Registro Imprese ha ripercussioni sotto molteplici aspetti, dalle conseguenze ai fini previdenziali, a possibili esclusioni in gare d’appalto (Consiglio di Stato, IV sezione, Sentenza n. 5729/13) e bandi di erogazione di contributi alle imprese.

Il sistema di codifica delle attività, finalizzato ad un progressivo allineamento dei codici presenti nel Registro Imprese con quelli autodichiarati dall'impresa all'Agenzia delle Entrate, prevede che:

  • per le imprese monolocalizzate (che operano, cioè, esclusivamente sulla sede legale e non su unità locali), i codici Ateco vengono assegnati automaticamente prelevandoli dagli archivi dell’Agenzie delle Entrate e sono resi disponibili in visura il giorno successivo all’evasione della pratica Registro Imprese/REA di inizio/modifica attività;
  • per le imprese plurilocalizzate (cioè strutturate con una sede legale e una o più unità locali, anche di competenza di Camere di Commercio diverse):
    - l’assegnazione in automatico sopra descritta avviene solo per il codice dell’attività prevalente dell'impresa;
    - i codici Ateco riferibili all'attività primaria e alle attività secondarie delle singole localizzazioni (sede legale e/o unità locali) sono invece assegnati dal servizio di codifica centralizzata del Sistema Camerale tramite l'analisi delle informazioni descrittive dell'attività dichiarata al Registro Imprese e sono resi disponibili in visura due giorni dopo l’evasione della pratica;
  • in entrambi i casi, le visure riportano l’informazione della modalità di attribuzione e della fonte dei codici Ateco.

Nella predisposizione di pratiche Registro Imprese/REA, è quindi particolarmente importante individuare una “descrizione attività” conforme allo standard Ateco e coerente con il codice dichiarato (o che s’intende dichiarare) all’Agenzia delle Entrate.

A tal fine è disponibile l’applicativo online ATECO che, basandosi sulle declaratorie e sulle note di inclusione dei codici Ateco 2007, consente di definire in modo corretto ed appropriato l'attività da denunciare. L’applicativo è attivabile anche da StarWeb, contestualmente alla compilazione di pratiche di inizio/modifica attività, tramite la funzione “RICERCA ATTIVITA’ ATECO” presente sotto il campo descrittivo ad esse destinato.


Qualora si rilevi in visura un disallineamento tra codici Ateco e descrizione attività, occorre procedere ad apposita rettifica (soggetta a diritti di segreteria/imposta di bollo) inviando, a seconda dei casi, una pratica Comunica:

  • di rettifica/precisazione attività solo al Registro Imprese, se il disallineamento consegue ad errata/imprecisa descrizione al Registro Imprese dell’attività effettivamente svolta;
  • all’Agenzia Entrate (allegando la modulistica prevista) e al Registro Imprese (compilando il solo modello “Note” con l’indicazione “Pratica presentata ai soli fini della rettifica dei codici Ateco, in coerenza con l’attività effettivamente esercitata”), se il disallineamento consegue ad errata dichiarazione del/i codice/i all’Agenzia Entrate.

UO ANAGRAFE CAMERALE

tel 0342 527111
email: registro.imprese@so.camcom.it
PEC: registro.imprese@so.legalmail.camcom.it