telefono  0342 527111     PEC cciaa@so.legalmail.camcom.it   

     

al servizio delle imprese
Marchio Valtellina

SISTRI- Sistema tracciabilità rifiuti

Il SISTRI è un sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti messo a punto dal Ministero dell’Ambiente per permettere l'informatizzazione dell'intera filiera dei rifiuti speciali a livello nazionale.

Attraverso il SISTRI, che a regime sostituirà l'emissione dei formulari e la tenuta dei registri di carico scarico, i soggetti iscritti comunicano le quantità e le caratteristiche qualitative dei rifiuti oggetto della loro attività utilizzando i dispositivi USB messi a disposizione, in comodato d’uso, dal Ministero dell'Ambiente.

Il dispositivo USB è necessario per ciascuna unità locale e per ciascun mezzo dell’impresa dedicato al trasporto di rifiuti speciali pericolosi e consente di trasmettere i dati, firmare elettronicamente le informazioni fornite e memorizzarle sul dispositivo stesso. Su ogni veicolo adibito al trasporto deve altresì essere installato, a mezzo di officine autorizzate, un ulteriore dispositivo elettronico definito “black box”, che ha la funzione di monitorare il percorso effettuato dal mezzo.

Enti competenti

Il Ministero dell’Ambiente è l’organismo competente a fornire tutte le informazioni tecniche sulle modalità di iscrizione e sul funzionamento dei dispositivi. Tali informazioni sono reperibili sul portale www.sistri.it  e attraverso il call center SISTRI al numero verde 800 00 38 36.

Le Camere di Commercio, nell’ambito di un Accordo di Programma tra il Ministero dell'Ambiente e l'Unioncamere, provvedono esclusivamente alla consegna dei dispositivi USB, una volta ricevuti dal Ministero, ai produttori e ai gestori di rifiuti.

Le Sezioni regionali dell’Albo nazionale gestori ambientali (istituite presso le Camere di Commercio dei capoluoghi di regione) provvedono al rilascio dei dispositivi USB per le imprese iscritte al predetto Albo.

Soggetti obbligati

Con D.M. 24 aprile 2014, entrato in vigore il 1° maggio 2014, l’ambito di applicazione del SISTRI è stato ridefinito rendendo facoltativo l'utilizzo del sistema di tracciabilità telematica per i produttori iniziali di rifiuti pericolosi con meno di 10 dipendenti.

Tra i soggetti tenuti ad aderire al SISTRI rientrano:

  • enti e imprese con più di 10 dipendenti che producono rifiuti speciali pericolosi(escluse le imprese agricole che conferiscono i rifiuti prodotti nei circuiti organizzati di raccolta);
  • enti o imprese che raccolgono o trasportano rifiuti speciali pericolosi a titolo professionale, compresi i vettori esteri che operano sul territorio nazionale
  • enti o imprese che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti urbani e speciali pericolosi.

Per ulteriori dettagli e approfondimenti sui soggetti tenuti all'iscrizione, si rimanda all'apposita pagina del portale www.sistri.it.

Per gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi non obbligati ad aderire al SISTRI, ovvero che non vi aderiscono volontariamente (art. 188-ter, comma 2, d.lgs. 152/2006), restano fermi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla tenuta dei registri di carico e scarico e dei formulari di identificazione dei rifiuti di cui agli artt. 190 e 193 del d.lgs. 152/2006.

Iscrizione e costi

L'iscrizione al SISTRI può avvenire attraverso una delle seguenti modalità:

ONLINE

dal portale

http://www.sistri.it/

FAX

al numero verde

800 05 08 63

TELEFONO

al numero verde

800 00 38 36

E-MAIL

all'indirizzo

iscrizionemail@sistri.it

L’iscrizione al SISTRI comporta il pagamento di un contributo annuo per la copertura degli oneri derivanti dal funzionamento del sistema.

Il contributo deve essere versato per ciascuna unità operativa presso la quale si producano e/o gestiscano rifiuti, per ciascuna attività di gestione dei rifiuti svolta all’interno dell’unità operativa e per ciascun veicolo adibito al trasporto di rifiuti, secondo gli importi indicati nell’allegato II del D.M. 17 dicembre 2009.

Consegna dispositivi USB

A CHI SI RIVOLGE

Soggetti che hanno richiesto uno o più dispositivi USB per l'accesso al SISTRI relativamente ad unità operative ubicate in provincia di Sondrio.

QUANDO

I soggetti interessati saranno contattati dalla Camera di Commercio di Sondrio che fisserà loro un appuntamento per il ritiro dei dispositivi USB, non appena questi ultimi saranno disponibili per la consegna.

Gli appuntamenti sono fissati progressivamente, in base all'ordine cronologico di ricezione dei dispositivi dal Ministero dell'Ambiente.

L'appuntamento per la consegna è notificato direttamente agli interessati almeno 48 ore prima, via mail all'indirizzo indicato al momento dell'iscrizione al SISTRI o, in mancanza, tramite fax.

DOVE

I dispositivi sono distribuiti sia presso la sede di Sondrio, sia presso quella di Dubino.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Il ritiro dei dispositivi USB deve essere effettuato dal legale rappresentante dell'impresa o da un suo incaricato appositamente delegato, presentando la seguente documentazione:

  1. copia della ricevuta di pagamento del contributo di iscrizione al SISTRI per ciascuna unità locale;
  2. dichiarazione del legale rappresentante contenente l'autocertificazione dei dati comunicati in fase di iscrizione, aggiornati con le eventuali modifiche richieste da SISTRI, debitamente compilata e sottoscritta (il modulo di autocertificazione è generato automaticamente dal sistema in caso di iscrizione online; deve invece essere scaricato dal portale http://www.sistri.it/ per le iscrizioni effettuate con altre modalità);
  3. fotocopia di un documento di identità del legale rappresentante, in corso di validità;
  4. fotocopia del documento di identità di ciascun delegato associato ai dispositivi USB richiesti;
  5. dichiarazione di impegno all’uso corretto dei dispositivi USB a firma del soggetto incaricato al ritiro degli stessi;
  6. attestazione di versamento dei diritti di segreteria dovuti alla Camera di Commercio di Sondrio;
  7. delega per il ritiro del dispositivo firmata dal legale rappresentante, in caso di consegna ad incaricato (che dovrà presentarsi munito del proprio documento di riconoscimento).

In caso di documenti errati o mancanti, ovvero in assenza del versamento del diritto di segreteria (si veda il paragrafo seguente), la Camera di Commercio non procederà alla consegna dei dispositivi.

DIRITTI DI SEGRETERIA

Il ritiro dei dispositivi USB è soggetto al pagamento di un diritto di segreteria, nella misura indicata nella tabella sottostante, da corrispondere:

  • mediante bonifico bancario sul conto corrente di tesoreria della Camera di Commercio di Sondrio (codice IBAN IT02D0521611010000000018296);
  • in contanti o mediante Bancomat/carta di credito allo sportello.

 

Primo dispositivo USB

per ciascuna unità locale

Dispositivo USB aggiuntivo

per la stessa unità locale

16,00 euro

6,00 euro

 

 

riferimenti:

U.O. ANAGRAFE CAMERALE

SEDE DI SONDRIO
tel 0342 527111
email: albi.ruoli@so.camcom.it
PEC: registro.imprese@so.legalmail.camcom.it

SEDE DI DUBINO
tel 0342/687158 - Fax 0342/689224
email: dubino@so.camcom.it